Archivi categoria: LUOGHI

Hai mai pensato ad un agriturismo in provincia di Torino?

Un agriturismo in provincia di Torino può rappresentare la soluzione migliore per conoscere a fondo gli elementi che contraddistinguono il Piemonte: tradizione, storia, cultura, natura e cibo!
Questa particolare regione italiana, crocevia fra il nostro paese, la vicina Francia e la Svizzera, è, infatti, caratterizzata da un bilanciamento fra le attrazioni e i divertimenti delle città, ricche anche di punti di interesse culturali, e le possibilità offerte da una natura affascinante e particolare, fatta di boschi, riserve, colline e montagne: nella sola provincia di Torino è possibile visitare non solo i palazzi, le piazze, i musei ed i monumenti di alcuni fra i più caratteristici centri urbani (oltre al capoluogo, anche Venaria, Rivoli, Ivrea, Pinerolo, Loranzè, Carmagnola…), ma anche diversi parchi naturali (i laghi di Avigliana, la Val Troncea, il Monte San Giorgio, il Lago di Candia…) da attraversare, magari, in un’appassionante avventura all’aria aperta.
Per quanto riguarda la cucina, poi, il Piemonte offre numerosi prodotti tipici: composte, sughi, vini e formaggi sono solo alcuni degli alimenti che vengono associati in ricche e particolari ricette tradizionali!

Un agriturismo in provincia di Torino riassume tutti questi elementi, dando ad ogni viaggiatore la possibilità di scoprire, a prezzi competitivi, la vera anima di un’area geografica dalle atmosfere uniche: una struttura di questo tipo rappresenta l’ideale punto di arrivo o di partenza di escursioni e gite in famiglia o con gli amici, il luogo perfetto per rilassarsi e staccare dai ritmi della città.
Bacca Blu è l’agriturismo in provincia di Torino che, insieme ad altri apprezzati impianti della zona, permette di vivere a pieno la magia della regione, offrendo menù particolari, prodotti di qualità e la magnifica cornice delle colline di Bricherasio: la struttura è anche azienda agricola e produce da generazioni marmellate particolari e ottimi succhi bio!

Potrebbe interessarti anche:

Turismo: Il Veneto prepara la rete di accoglienza ai turisti

TURISMO. IL VENETO PREPARA LA NUOVA RETE DI ACCOGLIENZA, INFORMAZIONE E SUPPORTO AI TURISTI. 610 MILA EURO PER I COMUNI CHE ATTIVANO IAT

 

(AVN) – Venezia, 10 settembre 2014

 

Prende forma nel Veneto la nuova rete di accoglienza, informazione e servizi a supporto dei turisti, che si tradurrà  in una rete di uffici nel territorio dove gli ospiti che arrivano troveranno notizie sul luogo dove si trovano (ospitalità, enogastronomia,luoghi di svago, di spettacolo e di attrazione), ma anche sulle offerte e sulle opportunità  dell’intero  Veneto.

“Dalle APT e dai loro uffici di informazione e accoglienza, stiamo infatti passando – ricorda l’assessore regionale al turismo marino Finozzi – passiamo ad un nuovo modello nel quale le attività di informazione e accoglienza turistica a livello locale vengono svolta da più soggetti locali, pubblici e privati, anche associati, con la possibilità di offrire non solo notizie ma anche proposte e servizi commerciali che finora non erano possibili”.

La nuova strutturazione diventerà operativa a partire dall’inizio del prossimo anno e l’attività verrà svolta dai soggetti gestori in convenzione con la Regione.

Per implementare le iniziative di start up delle attività di informazione ed accoglienza turistica, la Giunta regionale ha aperto un bando per contributi ai Comuni interessati, singoli e associati. Il provvedimento verrà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione e da quella data ci saranno 45 giorni di tempo per richiedere il supporto finanziario regionale. “Si tratta di un contributo ‘una tantum’ – sottolinea Finozzi – che può arrivare a 25 mila euro per l’attivazione di uno o più IAT di destinazione e a 12 mila euro per l’attivazione di uno IAT di territorio. Abbiamo anche previsto un finanziamento aggiuntivo di 10 mila euro se viene assunto personale proveniente dalle strutture che hanno gestito le stesse funzioni con le Province”.

Per queste finalità sono stati messi a disposizione 610 mila euro complessivi.

Potrebbe interessarti anche:

I maestri di sci tedeschi in Trentino

L’Altopiano della Paganella ha ospitato dal 20 al 22 dicembre una quindicina di maestri di sci e di istruttori tedeschi iscritti all’associazione DSLV, che ogni anno sceglie il Trentino come meta per i propri seminari di aggiornamento.

Si tratta di un appuntamento che consolida la partnership tra Trentino Turismo e Promozione e DSLV, la più importante associazione tedesca dei maestri di sci.

Queste due realtà si trovano infatti riunite in una serie di iniziative inserite in un progetto che punta a sviluppare il rapporto di collaborazione con il mondo d’oltralpe, soprattutto per quanto riguarda la vacanza bianca. DSLV conta oltre 14.500 soci, appartenenti a 300 scuole sci in rappresentanza di tutto il territorio tedesco, con un’utenza complessiva di oltre 335.000 clienti l’anno.
Ad Andalo i maestri di sci della Germania hanno partecipato ad incontri teorici, prima di passare alla parte pratica, tenutasi sulle piste della skiarea Paganella. Alcuni dei partecipanti hanno prolungato di un giorno il proprio soggiorno in Trentino per assistere all’Alpine Rockfest, la manifestazione che unisce lo sport alla musica, tenutasi oggi sulla pista Olimpionica 2 di Andalo e vinta dal campione statunitense Ted Ligety.
Il rapporto con la  DSLV proseguirà anche nel 2014. Dal 20 al 23 marzo 2014, Madonna di Campiglio ospiterà un altro seminario, dedicato non solamente allo sci alpino ma anche al benessere e all’enogastronomia. In precedenza sarà la Val di Fiemme, dal 10 al 16 marzo, ad accogliere gli ospiti provenienti dalla Germania per un corso di aggiornamento sullo sci nordico, mentre dal 4 al 6 aprile sarà nuovamente Andalo la sede del forum dei direttori delle scuole di sci della Deutscher Skilehrerverband.

Potrebbe interessarti anche:

Ruggero Robin al tROCKa Festival di Carassai (AP) il 15 Agosto

tocka festivalDopo cinque mesi di sfide, eliminazioni e ripescaggi sono arrivati in otto a Carassai (AP), dove si sfideranno sul palco del tROCKa Festival,sotto gli occhi di una giuria presieduta dal chitarrista Ruggero Robin . Le otto band, provenienti da varie regioni italiane, hanno già dimostrato il loro talento nei mesi passati, avendo superato la fase eliminatoria che le ha viste esibirsi in giro per varie località del piceno e del fermano. 

La finale del tROCKa Festival propone diverse serate di musica rock e non solo. Si inizia infatti, lunedi 12 Agosto con le note di Adriano Celentano, omaggiato da I Ragazzi della via Gluck. Ad aprire il loro concerto sarà il gruppo Emilia & l’Amandamara che propone musica in chiave alternative rock. Il 13 agosto saliranno sul palco i primi quattro semifinalisti, che si sfideranno per avere un posto in finale. I primi a suonare saranno gli Shine in Darkness, nati nell’estate del 2010 da un’idea di Sergio Biondini e Federico Camilletti rispettivamente chitarrista e batterista del gruppo. A loro si sono aggiunti poi il bassista Matteo Moschini, il cantante Nicholas Lasca e l’altro chitarrista Alessandro Mogliani. A seguire saliranno sul palcoThe Nightmare, nati nel 2009, fanno musica  trash metal, proponendo sia cover che pezzi propri.

Terzo gruppo ad esibirsi sarà quello degli Aber Dean. Hanno iniziato il loro percorso musicale esibendosi nei locali della zona dell’ascolano, proponendo per lo più cover di gruppi come Nirvana, Mudhoney, Mad Season e Pixies. I loro pezzi fondono, al loro interno, i suoni moderni del synth e delle tastiere con un richiamo marcato al timbro sporco e distorto del vecchio Grunge anni ’90. A chiudere la serata, sarà la band LaSonda 

A cavallo del ferragosto, nella serata del 14, sul palco si esibiranno gli altri quattro semifinalisti. I Teenagers X sono una band Punk Rock, nata in provincia di Teramo, nel 2009. L’ispirazione viene dalle sonorità del punk americano, spesso veicolo di messaggi riguardanti le emozioni e le difficoltà degli adolescenti. Dopo di loro, si esibiranno i Dirac band progressive metal.

[ad#ad-1]

La band L’Âme Noire– terza ad esibirsi- proviene da Cuneo con l’intenzione di offrire un rock caratterizzato da temi esistenzialisti. Nel 2010 pubblicano un LP con cinque brani inediti più una cover del brano “L’appartament” del gruppo francese Noir Desire. Contemporaneamente si dedicano ad una forte attività live che li porta ad aprire,nel novembre 2010, una delle due date italiane della band finlandese Poisonblack. Nell’agosto 2012 continuano la collaborazione con il produttore artistico Valter Sacripanti (Nek, Cristicchi, Bertè). L’ultimo gruppo è una band di lungo corso. I Turbinada sono nati nel 1995, e hanno visto in questi anni vari musicisti avvicendarsi nelle fila del gruppo; da ricordare, il testa a testa con i Verdena, sul finire degli anni ’90, per l’ultimo posto disponibile al concorso di Match Music.

A giudicare i gruppi approdati in finale, il 15 agosto, ci sarà Ruggero Robin, chitarrista di lungo raggio. Classe ’62-considerato un bimbo prodigio- ha un rapporto con la chitarra praticamente da sempre. Ha suonato con musicisti quali Andrea Bocelli,Dolores O’Riordan, Zucchero Fornaciari, Luciano Pavarotti, B.B. King e Paul Young. Vanta, inoltre, sei CD a proprio nome con collaborazione con i più importanti jazzisti della scena internazionale. Oltre che come presidente di giuria, Ruggero Robin si esibirà a Carassai con la sua band omonima (i “RuggeroRobin Trio” per l’appunto).

Oltre ai premi per i gruppi, anche quest’anno verranno assegnate le targhe di “miglior chitarrista”, “miglior batterista”, “miglior voce” e “miglior voce”. Il 16 agosto si cambia totalmente genere: dopo l’esibizione del duo ascolano Bormioli Rock, infatti, sarà la volta sul palco di The Fame Monsters, tribute band milanese che s’ispira a Lady Gaga. Gli spettatori godranno di uno show unico nel suo genere caratterizzato da effetti speciali, proiezioni e gli stessi identici costumi e coreografie per i quali è nota Lady Gaga. Tutte le serate verranno presentate dalla giornalista Federica Balestrini, volto di Tv Centro Marche. Tutti i concerti avranno inizio alle 21 e si terranno in Piazza Leopardi.

Potrebbe interessarti anche:

Gusta l’arancione: i comuni bandiera arancione delle Marche in piazza il 29 e 30 Giugno

Sabato 29 e domenica 30 giugno 2013 si terrà, in contemporanea su tutte le 19 piazze dei Comuni Bandiera Arancione delle Marche, l’evento “Gusta l’arancione: le Marche arancioni in piazza”, che ha tra gli obiettivi principali quello di mettere in risalto le peculiarità dell’entroterra marchigiano certificato dal Touring Club Italiano

L’evento, fortemente voluto dalla Regione Marche, avrà quale testimonial d’eccellenza  il noto conduttore televisivo Pippo Baudo che presiederà la conferenza stampa di presentazione e darà la “voce” ai vari spot promozionali.

Il filo conduttore che unirà tutti i Comuni marchigiani sarà l’enogastronomia di qualità legata al progetto “gusta l’arancione” che, per l’occasione, verrà proposta a turisti e visitatori insieme ad iniziative musicali, concerti, attività teatrali, rievocazioni storiche, mostre e convegni.

Tutti i negozi e le attività commerciali resteranno aperti fino a tarda notte.

La realizzazione di 20 video,  uno per Comune ed uno con “il meglio di tutte le località certificate”, proiettati nelle piazze durante l’evento, farà conoscere la rete marchigiana dei Comuni Bandiera Arancione e sarà un utile gadget per omaggiare turisti e visitatori.

In tutte le 19 piazze dei Comuni delle Marche sarà operativo uno stand istituzionale “Gusta l’arancione” per la promozione e distribuzione di prodotti enogastronomici; sarà presente anche uno stand istituzionale per la distribuzione del materiale promozionale dei Comuni Bandiera Arancione e della Regione Marche; saranno garantite visite guidate gratuite anche in notturna.

Apposite convenzioni stipulate con le strutture ricettive locali legate alla ORANGE CARD permetteranno di soggiornare con lo sconto del 20% sui prezzi di listino e di usufruire di “MENU’ TURISTICI ARANCIONI”.

 Di seguito il programma degli eventi previsti nel comune di Camerino (MC)

Camerino convegno

Sabato 29 giugno 2013 

 

ore 11.00

Convegno: “Qualità e valorizzazione delle aree interne: le Bandiere Arancioni e i progetti di sviluppo nel Piano Nazionale per le Aree Interne”

(Sala dei Priori, Palazzo comunale Bongiovanni)

 

“PerCorrere il Quattrocento”

ore 16.00

ritrovo in piazza Cavour e visita guidata gratuita al Museo Arcidiocesano “Giacomo Boccanera”

(Palazzo arcivescovile)

ore 17.30

visita guidata gratuita alla Pinacoteca e Museo civici del Convento San Domenico e alla mostra “Girolamo Di Giovanni – Il Quattrocento a Camerino. Dipinti, carpenterie lignee, oreficerie fra gotico e rinascimento”

(Pinacoteca e Museo civici – Convento San Domenico)

ore 18.30

visita guidata gratuita al Museo delle Scienze Unicam

(Convento San Domenico)

ore 20.00 degustazione prodotti tipici

(cortile Convento San Domenico)

ore 20.30 Concerto “Magazzino sonoro”

(cortile Convento San Domenico)

 

Domenica 30 giugno 2013

 

ore 10.00

visita guidata della città

(ritrovo piazza Cavour)

Potrebbe interessarti anche:

I progetti per la promozione turistica a Bergamo e in Lombardia

Nord Europa, Asia e Stati Uniti sono le tappe principali del percorso che Turismo Bergamo compie nel 2013 per promuovere e valorizzare l’offerta turistica della terra bergamasca e lombarda: turismo culturale e business, incontri d’affari e promozione ma anche una attenzione particolare al segmento congressuale e sostenibile, “incoming” di compratori e seminari con buyer e tour operator esteri. I progetti nascono tutti dalla collaborazione tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio Lombarde, che affidano la promozione turistica del territorio alle loro aziende speciali e agenzie di promozione.
Turismo Bergamo, come soggetto attuatore delle azioni dedicate al turismo della Camera di Commercio di Bergamo, è protagonista di alcuni progetti di ampio respiro che portano Bergamo in giro per il mondo e valorizzano il territorio anche in vista di Expo 2015.
« La Camera di Commercio di Bergamo da tempo ritiene il turismo una delle leve strategiche dello sviluppo dell’economia del nostro territorio e anche in questo accordo si trova capofila di alcuni progetti che promuovono l’intero territorio lombardo, la cui realizzazione è stata affidata a Turismo Bergamo – afferma Emanuele Prati, segretario generale della Camera di Commercio di Bergamo -. Così, grazie alla sinergia tra le strategie regionali e delle Camere di Commercio lombarde, che hanno raccolto le proposte di tutti i territori concretizzandole in azioni congiunte, gli operatori del comparto turistico ricettivo bergamasco e lombardo potranno scegliere tra un ampio ventaglio di azioni promozionali alle quali aderire nel corso dell’anno».
«I progetti nati dall’accordo tra Camera di Commercio e Regione Lombardia sono molto operativi e tendono ad avere risultati immediati con una strategia comune. Nella nostra provincia il turismo sta diventando una delle priorità per lo sviluppo del territorio – ha dichiarato Silvano Ravasio, presidente di Turismo Bergamo -. E questo grazie all’impegno di energie e di risorse che la nostra Camera di Commercio sta indirizzando verso la promozione del territorio. Siamo quindi onorati di ricevere e di vedere confermata la fiducia di Regione Lombardia e di Camere di Commercio per i progetti da noi proposti per il 2013, oltre alla fiducia in noi riposta da tutte le istituzioni locali quali la Provincia, Camera di Commercio e Comune di Bergamo».
«Fa piacere constatare la bontà dei progetti di promozione “Made in Bergamo” – afferma Giorgio Bonassoli, assessore al turismo della provincia di Bergamo -. Turismo Bergamo ha saputo diventare un punto di riferimento importante per la concreta attuazione di proposte turistiche integrate a livello lombardo e questo aspetto assume un rilievo strategico anche in vista dell’importante appuntamento di Expo 2015. Il riconoscimento dell’attività di Turismo Bergamo da parte di Regione Lombardia e Unioncamere conferma la qualità del lavoro svolto e costituisce un positivo stimolo per affrontare con determinazione le impegnative sfide future».
«L’ottima professionalità e l’impegno profuso da parte di tutto lo staff di Turismo Bergamo sta dando buoni frutti – afferma Gabriele Cortinovis, amministratore delegato di Turismo Bergamo
– .Gli obiettivi futuri sono proprio quelli di proporre Bergamo come destinazione turistica a 360°, fornendo non solo supporti informativi, ma anche strumenti per l’acquisto sia di prodotti turistici che enogastronomici peculiari del territorio bergamasco, il tutto prevalentemente on-line».

I progetti in cui Turismo Bergamo si vede coinvolta vanno dalle iniziative che integrano le piattaforme web in vista dell’Expo, alla realizzazione di workshop che mettono a confronto operatori lombardi ed esteri, da fiere oltre oceano a un tour in camper che tocca dieci città del Nord Europa.

I PROGETTI

Verso l’Expo: offerta turistica lombarda integrata
Fino a dicembre 2013 Turismo Bergamo è coinvolta nella promozione del turismo congressuale e dell’incoming in sinergia con la piattaforma Expo. Nel concreto si occupa dell’implementazione e dell’aggiornamento del sito www.iatlombardia.com e di www.meetinglombardia.it.
«In tutta la regione ci sono oltre 70 uffici iat, di cui 12 presenti nella nostra provincia – spiega Demetrio Tomasoni, coordinatore dei progetti -. Il sistema informativo degli uffici Iat in Regione Lombardia è per sua natura variegato e complesso, dovendo i singoli uffici informazioni rappresentare il territorio di competenza e contemporaneamente mantenere un orizzonte il più ampio possibile. Il progetto, che intende facilitare il coordinamento e la fornitura di servizi e informazioni di cui necessitano gli utenti in arrivo presso gli aeroporti lombardi, parte dalla consapevolezza che il turista inizia a viaggiare dal proprio computer e che nell’era digitale il patrimonio informativo custodito dagli uffici informazioni lombardi va valorizzato e portato sulla rete per permetterne la fruizione dal maggior numero di utenti possibile».
Il progetto tocca il mercato turistico in arrivo, nazionale ed estero di tutti i territori lombardi in ogni loro segmento. Coinvolge tutti gli operatori del settore turistico che possono beneficiare anche della visibilità offerta senza alcun onere e si integra con l’attività di promozione del territorio già avviata da tempo dalle Camere di commercio lombarde.

Promozione itinerante Nord Europa
Per oltre un mese, dal 20 giugno al 23 luglio Turismo Bergamo porta la Lombardia nelle principali piazze del Nord Europa: Germania, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, con l’intento di continuare l’azione di promozione svolta in questi mercati già nel 2011 e consolidando l’incontro B2C e B2B tra il consumatore, il trade nord europeo e l’offerta turistica lombarda.

Discover Asia 2013
Dal 15 al 18 agosto Turismo Bergamo partecipa, per la seconda volta, al NATAS – National Association Travel Agencies – di Singapore, una manifestazione del tutto particolare dove il visitatore acquista le proprie vacanze direttamente in fiera.

Workshop Discover Lombardy Paesi Europei
Il 27-28 settembre si ripropone il progetto Workshop Lombardy II 2013 come occasione di confronto diretto tra domanda e offerta, grazie alla presenza di tour operatori provenienti dalle località europee in cui operano le compagnie aeree low cost, e l’offerta turistica lombarda. Gli incontri si tengono all’interno della manifestazione “ NoFrills” in programma a fine settembre al Polo Fieristico di Bergamo.

A queste iniziative si affianca un altro progetto Workshop Usa 2013- Turismo & Sapori di Bergamo, la cui regia è invece targata Provincia di Bergamo. L’iniziativa nasce per promuovere e commercializzare Bergamo sul mercato USA ed in particolare nell’area di New York, ormai facilmente collegata con Orio al Serio grazie alla compagnia aerea AirDolomiti che, in code-sharing con Lufthansa, apre lo scalo orobico alle tratte intercontinentali. Il workshop, che si svolgerà in autunno, permette di unire al mercato turistico anche quello delle attività produttive enogastronomiche certificate del territorio bergamasco.

Potrebbe interessarti anche:

Immagini e sapori d’ Italia: il nostro reportage della BIT 2013 di Milano

La Borsa Internazionale del Turismo edizione 2013 è appena terminata a Milano. Ripercorriamo assieme  quello che ormai è diventato un appuntamento fisso a livello internazionale per gli operatori del settore turistico, attraverso una gallery degli scatti da noi realizzati durante la visita alla  BIT2013.

Un comune denominatore tra i vari stand delle regioni e dei prodotti tipici italiani: la presenza di continui richiami ai social network: ormai indispensabili  canali di promozione turistica : sicuramente il premio simpatia lo vince “I Like” un curioso personaggio con le sembianze del “like”  di Facebook, che invitava i passanti a diventare fan della pagina “Turismo in Veneto” . Interessante anche l’iniziativa #sestosensomarche nata da una collaborazione tra la community Instagram Italia , Instagrammers Marche e il Social Media Team Marche :un contest fotografico tra gli utenti marchigiani di Instagram chiamati a fotografare aspetti insoliti della loro regione; le foto, in precedenza selezionate da una giuria che ha decretato le 1 50 migliori  tra le circa 4000 foto pervenute, sono state poi esposte e votate durante la BIT2013.

Nel giro di pochi metri raggiungiamo lo stand del Friuli Venezia Giulia, dove veniamo subito colpiti dalla folla che circonda lo stand delle Frecce Tricolore, dove gli amanti delle emozioni forti possono provare un simulatore di volo.

Noi non facciamo parte della categoria e preferiamo provare qualche vino locale: la scelta cade su un Refosco dal Peduncolo Rosso Riserva  DOC Friuli Aquileia prodotto da Azienda Agricola Valpanera , che abbiamo accompagnato con scaglie di formaggio Montasio, accostamento decisamente gustoso.

Ci spostiamo in uno degli stand dedicati alla Sicilia e ai suoi tesori, per la precisione in quello di “Tipico Sicilia” : e-commerce di prodotti tipici siciliani (vini, olio, liquori, pasta, dolci, confetture,sughi,pesti, conserve…) che vengono scelti con cura da produttori in grado di assicurare alta qualità. Noi abbiamo approfittato della gentilezza dei ragazzi di Tipico Sicilia  per degustare uno squisito limoncello e una crema alle nocciole  (prodotta da “I dolci sapori dell’Etna” ) che davvero permette di apprezzare il sapore genuino delle nocciole (qualità decisamente rara nei prodotti che solitamente si trovano nei supermercati).

Molto interessante anche il Passito di Pantelleria proposto dall’azienda vinicola Minardi :abbiamo provato un  secco, dal sapore insolito per noi che siamo abituati ad associare il passito al gusto dolce, ma decisamente gradevole.

Il nostro tour tra le bellezze italiane finisce nello stand di Cremona: città europea dello sport 2013 e capitale della liuteria, nello stand troviamo proprio un mastro liutaio, intento a  spiegare ai visitatori le fasi della lavorazione degli strumenti musicali e mostrare dal vivo come vengono realizzati i vari componenti di violini; una visita al Museo del violino sicuramente vi permetterà di conoscere ed apprezzare meglio la nobile arte liutaia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fotogallery Bit2013 

[nggallery id=6]

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato

Sant’Elpidio a Mare (FM): torna il concorso fotografico nazionale “Immaginando S.E.M.pre”

SANT’ELPIDIO A MARE – Dopo l’ottimo riscontro della prima edizione, torna il Concorso Fotografico Nazionale proposto dall’Amministrazione Comunale dal titolo “Immaginando S.E.M.pre”.

“Un’occasione per dare agli amanti dell’arte fotografica la possibilità di raccontare ed interpretare la città di Sant’Elpidio a Mare – ha commentato il Sindaco Alessio Terrenzi – , il suo ricco patrimonio artistico, ma anche le tante bellezze paesaggistiche che offre il nostro territorio” .

Il tema prescelto quest’anno, infatti, è “Sant’Elpidio a Mare: Città da conoscere, Città da vivere” e si articolerà in tre sezioni: natura, folklore, arte e storia.

Il concorso, aperto a tutti i fotografi non professionisti ed amatori di ogni età, prevede anche delle sezioni riservate, come quella per i Centri di Aggregazione dell’Ambito XX, per le Scuole Medie di Sant’Elpidio a Mare e per il concorso online su facebook, che rappresenta la vera novità per consentire a tutti di poter votare la foto preferita tra tutte quelle pervenute.

“L’obiettivo – aggiunge l’Assessore alla Cultura e Turismo Monia Tomassini – è anche quello di presentare la nostra città ai tanti turisti che visitano i nostri siti museali grazie all’allestimento di una mostra specifica, che verrà inaugurata presso la Pinacoteca Civica “Vittore Crivelli” il prossimo 18 maggio in occasione dell’evento la “Notte Europea dei Musei” e che si concluderà poi la prima domenica di ottobre.

Ricordiamo che il 30 aprile scadrà il termine di presentazione delle foto, mentre il bando del concorso e la relativa scheda di iscrizione è disponibile sul sito www.santelpidioamare.it

 [ad#ad-1]

Potrebbe interessarti anche:

Eating Piceno: food blogger ed artisti alla scoperta dei sapori del piceno

Eating Piceno è un progetto promosso da BIM Tronto, Camera di Commercio e Confindustria Ascoli Piceno, con la partecipazione di Confindustria Servizi, Sorgenti Comuni e Terre del Piceno, avente l’obiettivo di promuovere il Piceno attraverso l’enogastronomia locale, sfruttando le opportunità di visibilità date dai canali web di ultima generazione.

Nello specifico un social media team selezionato- composto da 6 food blogger, 2 fotografi e 2 videomaker- avrà il compito di sperimentare e raccontare le eccellenze agroalimentari e le tipicità enogastronomiche che caratterizzano il nostro territorio. L’esperienza sarà documentata da materiali multimediali (post, foto e filmati) che contribuiranno a rilanciare l’immagine e la cucina del Piceno a livello nazionale.

Una full immersion di 5 giorni in cui si andrà alla scoperta dell’anice verde di Castignano, del pesce azzurro del Mar Adriatico, dell’arte dei birrai, dell’immancabile oliva tenera ascolana doc e dell’olio, della Mela Rosa dei Sibillini e così via, senza dimenticare la grande tradizione vitivinicola.

Il tour sarà preceduto dal “Marche Food Camp”, un intenso pomeriggio in cui esperti, startupper, operatori, e appassionati, ospiti presso l’Istituto Alberghiero “Buscemi” di San Benedetto del Tronto, si confronteranno sui temi legati al cibo e alla tecnologia.

Il progetto, primo in Italia nel suo genere, pone le basi per una promozione delle tipicità in chiave 2.0 e mira non solo ad attrarre quel turismo di nicchia, ma sicuramente in forte espansione, legato alla ricerca dell’esperienza enogastronomica unica, ma anche ad aumentare il grado di mobilità interna di coloro che già sul territorio insistono.

Ad oggi, tramite il sito www.eatingpiceno.it ove è postata la pagina provvisoria per scaricare bando e candidarsi a far parte del social media team, sono pervenute oltre 80 richieste di adesione. Tutte le proposte verranno valutate da un’apposita commissione con il supporto di strumenti innovativi che riescono a mettere in evidenza l’influenza e il seguito mediatico che il “blogger” ha nel web.

La candidature scadranno lunedì 11 febbraio e, sempre sul sito, verranno pubblicati i nominativi dei prescelti entro il 13 febbraio.

L’evento si inaugurerà con la sessione plenaria del “Marche Food Camp” il pomeriggio del 26 febbraio. Il tour in cui i giovani prescelti si cimenteranno, anche ai fornelli, inizierà il giorno seguente a San Benedetto del Tronto e si concluderà ad Ascoli Piceno domenica 3 marzo, facendo tappa in numerose località e nelle sale di altrettanti ristoranti partners del progetto. Tutto il programma e i relativi menù saranno anch’essi a breve pubblicati nel web e verranno promossi verso il pubblico che potrà partecipare a tutti i momenti culinari del tour.

Il format prevede delle giornate in cui si andrà prima alla ricerca delle materie prime, sia sul campo sia nelle attività del territorio, quindi le stesse verranno elaborate nelle varie ricette che, per qualche motivo, sono legate al Piceno: ricette tipiche della tradizione o preparazioni del passato cadute in disuso, le chicche da scoprire come pure la cucina della tradizione monastica.

Grande soddisfazione espressa dal Presidente di Confindustria Ascoli Piceno, Bruno Bucciarelli e dal Presidente del BIM, Luigi Contisciani che vedono nella promozione innovativa la strada da percorrere.

Il progetto verrà supportato in tutta la sua durata da Sorgenti Comuni e Terre del Piceno, oltre che da esperti di riconosciuta autorevolezza, che decanteranno la storia e le proprietà delle materie prime prima del loro utilizzo.

 

Potrebbe interessarti anche:

Scuola Aperta: i giovani cuochi di Sant’elpidio a mare (FM) spiegano le loro ricette

L’ Istituto Statale di Istruzione Tecnica Professionale e Scientifica (ISITPS ), al fine di presentare agli studenti di terza media e alle loro famiglie l’offerta scolastica, organizzerà, nell’ ambito delle iniziative di orientamento alla scelta consapevole della scuola superiore, una serie di giornate  “Scuola Aperta”, al prima delle quali è prevista per domani, Domenica 2 Dicembre 2012 dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.30.

 

Non si tratta di una visita ai locali che ospiteranno il prossimo anno gli studenti di scuola media, tengono a precisare i ragazzi e i docenti  dell’ ISITPS (che parteciperanno attivamente all’iniziativa, guidando ragazzi e genitori e illustrando i vari aspetti della vita scolastica) ma di un’occasione per vedere come si svolgono le lezioni (con simulazioni, presentazioni multimediali  ed esperimenti di laboratorio che verranno eseguiti dagli studenti dell’ ISITPS) e come vengono messe in pratica, nelle strutture della scuola, le nozioni teoriche; nell’occasione gli studenti dell’ istituto alberghiero dimostreranno le loro capacità ai fornelli (capacità ben conosciute nelle strutture ricettive anche di livello internazionale che periodicamente ospitano  i giovani cuochi usciti dall’ alberghiero) realizzando piatti realizzati dal vivo.

 

 

Le successive giornate “Scuola aperta si svoleranno  Domenica 13 Gennaio 2013 , Sabato 26 Gennaio 2013  , Domenica 27 Gennaio 2013 , Sabato 9 Febbraio 2013 sempre negli stessi orari.

 

 

L’ ISITPS è una realtà  inserita nel comprensorio costituito dai comuni di Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare, Montegiorgio  e da altri 10 Comuni di piccola dimensione, per un totale di circa 70.000 abitanti; l’offerta didattica dell’ ISITPS comprende percorsi di Istruzione Tecnica settore economico (indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, articolazione “Sistemi Informativi aziendali” e articolazione “Relazioni internazionali per il marketing”), Formazione Liceale (Liceo Scientifico, Liceo Scienze applicate e Liceo Scientifico Sportivo,di prossima attivazione)il percorso di Istruzione Professionale Settore Servizi (Indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera , articolazioni : Enogastronomia” – “Servizi di Sala e Vendita” – “Accoglienza Turistica” Istruzione e Formazione Professionale – Qualifiche Triennali:  Operatore della Ristorazione

e  Operatore dei Servizi Promozione e Accoglienza ) oltre all’indirizzo Servizi Socio-Sanitari.(inserito nel piano provinciale per la sede di Sant’Elpidio a Mare, di prossima attivazione)

Questi percorsi, sono strutturati in maniera tale da affiancare alla didattica in aula, una serie di iniziative  e progetti (stage, alternanza scuola-lavoro, scambi culturali, visite guidate e viaggi d’istruzione e collaborazioni con associazioni ed enti) in grado di  formare figure professionali in possesso di elevata preparazione umana, scientifica e tecnica, capaci di operare nel settore della ricerca di nuovi prodotti, nella progettazione di sistemi produttivi, nel marketing nazionale e internazionale, nella promozione e nella presentazione delle specificità turistiche del territorio

Per maggiori informazioni sull’ iniziativa è possibile contattare le segreterie delle sedi di: Porto Sant’Elpidio: 0734.991431 – S.Elpidio a Mare: 0734-859128 , Montegiorgio 0734.962081

o visitare il sito www.isitps.it

Potrebbe interessarti anche: