Wine Monitor e LT Wine & Food Advisory uniscono le proprie competenze per supportare le imprese vinicole

In Italia, oltre il 75% delle imprese vinicole non supera i 100 ettolitri di produzione annua. Se circoscriviamo l’attenzione alle sole imprese industriali (1.834), l’80% di queste ha meno di 10 addetti e si configura quindi come “micro”. Che la realtà produttiva del vino italiano sia frammentata non è una novità, ma forse il dato che colpisce di più è che da un’analisi di Wine Monitor sui bilanci di queste aziende industriali si scopre che nel triennio 2011-13, quasi la metà delle microimprese del comparto ha evidenziato un bilancio in perdita. Le motivazioni di questi risultati economici negativi risiedono principalmente nella crisi dei consumi di vino a livello nazionale (-12% tra il 2011 e il 2014 ) e in particolare nel segmento dell’on-trade (ristoranti, wine bar, ecc.), a cui si affianca la contestuale difficoltà (quando impossibilità) di accedere sia agli scaffali della GDO che di esportare, un problema che per ovvie ragioni strutturali colpisce appunto le imprese più piccole.

In altre parole, “piccolo è bello” nel mercato del vino non sembra valere più.
Alla luce di questo scenario, l’imperativo per i produttori diventa quindi crescere, sia per linee interne o attraverso aggregazioni. Percorsi di sviluppo necessari e in grado di permettere alle imprese italiane di rispondere in maniera efficace ed efficiente alle nuove sfide del mercato mondiale.
E’ da questa consapevolezza che nasce la collaborazione tra Wine Monitor e LT Wine&Food Advisory.
“Dal nostro Osservatorio, lo scenario di mercato per le imprese vinicole appare sempre più complicato e mutevole”, afferma Denis Pantini, Responsabile Wine Monitor “e questi cambiamenti così repentini richiedono strumenti e servizi di conoscenza strategica delle tendenze in atto ormai imprescindibili per la crescita nei mercati”.
Parallelamente, lo sviluppo dimensionale è diventata una necessità per poter competere al pari degli altri concorrenti internazionali. “La ricerca del partner più adatto alla crescita e lo sviluppo di strategie efficaci di marketing rappresentano attività che realizziamo con successo da anni per le imprese del vino” dichiara Lorenzo Tersi, presidente di LT Wine&Food Advisory, “e questa collaborazione con Wine Monitor ci permette di fornire un’assistenza completa ed integrata di servizi di mercato e consulenza strategica ai produttori che vogliono e devono crescere”.

Wine Monitor (www.winemonitor.it) è l’Osservatorio di Nomisma sul mercato del vino, nato e pensato per supportare imprese, consorzi e istituzioni della filiera vitivinicola italiana nella comprensione delle dinamiche di mercato, sia a livello nazionale che mondiale. Wine Monitor è la prima piattaforma che mette a sistema tutti dati e le informazioni sul mondo del vino, integrando servizi a supporto delle strategie di business delle imprese e offrendo servizi di consulenza ad hoc utili alla definizione delle principali tendenze di mercato nonché alla comprensione dei valori percepiti di un brand.

LT Wine & Food Advisory (www.ltadvisory.it) nel panorama nazionale e internazionale con il principale scopo di fornire supporto agli imprenditori italiani del vino, in particolare assistendo le aziende nelle attività di Merger&Acquisition, partnership, marketing strategico e posizionamento comunicativo.

Per informazioni:
Denis Pantini
denis.pantini@winemonitor.it
051 6483188

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato