Premio “Maestro dell’Artigianato” a Roma, ecco come partecipare

Il Premio “Maestro dell’Artigianato” è un riconoscimento ufficiale che Roma Capitale conferisce alle imprese di Roma e provincia per il loro contributo alla crescita dell’economia del territorio.

A tal fine il Campidoglio ha indetto un bando per assegnare il riconoscimento del titolo onorifico.

Per presentare domanda di partecipazione le imprese dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • Essere iscritti all’albo delle imprese artigiane della provincia di Roma, in qualita’ di titolare o socio collaboratore;
  • Aver svolto ininterrottamente un’attivita’ in proprio per un periodo non inferiore a 30 anni;
  • Aver dimostrato nello svolgimento dell’attivita’ un’apprezzata perizia di mestiere;
  • Aver curato la preparazione di giovani apprendisti;
  • Godere di generale stima per condotta civile e per capacita’ professionale.

[ad#ad-2]

 

Le imprese interessate dovranno compilare il modulo online   entro il 17 novembre.

 

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato

“iSensi” dell’Aceto Balsamico: appuntamento a Dozza

 

A Monte del Re, il 17 novembre, una giornata di approfondimento e di analisi sensoriale. In serata una cena preparata da quattro fra i migliori chef dell’Emilia Romagna: Emilio Barbieri, Umberto Cavina, Andrea Vezzani, Luca Marchini

 

atlante food valleyiSENSI” è il titolo dell’importante progetto realizzato dall’Associazione CheftoChef – emiliaromagnacuochi per costruire, attraverso un percorso in 15 tappe che si concluderà nel 2016, un Atlante Gastronomico della food valley, ossia dei prodotti di qualità dell’Emilia Romagna . Monte del Re a Dozza (BO), è la splendida cornice che ospita i vari appuntamenti del progetto.

 

Dopo la prima tappa dedicata alla scoperta di mele e pere dell’Emilia Romagna, il viaggio prosegue lunedì 17 novembre, dalle 15.30, con una delle eccellenze regionali che tutto il Mondo c’invidia: l’Aceto Balsamico. Questo celebre prodotto, che certo non ha bisogno di presentazioni, sarà al centro di analisi sensoriali e loro applicazione attraverso tecniche e concetti della cucina d’autore degli chef più quotati della regione. «E’ una ricchezza familiare delle nostre storiche aziende agricole che di generazione in generazione hanno saputo tramandare l’antica lavorazione del mosto e l’affinamento lungo un quarto di secolo, per garantire nel tempo un aceto balsamico di alta qualità. Tecniche millenarie che si prestano tuttavia a nuove e molteplici applicazioni in cucina, per un mercato di nicchia che si innova e rinnova», osserva Confagricoltura Emilia Romagna che nel progetto rappresenta il mondo della produzione.

 

Presenta e conduce la giornata Mario Gambigliani Zoccoli, produttore di Aceto Balsamico Tradizionale e socio di “CheftoChef”. Il professor Davide Cassi, Università di Parma, interverrà su storia, caratteristiche e analisi sensoriali sugli aceti balsamici tradizionali, IGP dell’Emilia-Romagna e condimenti. Interverranno produttori, rappresentanti di consorzi, esperti di analisi sensoriali, chef e gourmet.

Seguiranno le analisi sensoriali per dimostrare la qualità dei prodotti eccellenti della regione e si proseguirà in cucina per validare i risultati con alcuni grandi chef, cui sarà poi affidata anche la preparazione della cena (ore 20): Emilio Barbieri di Strada Facendo di Modena, Umberto Cavina padrone di casa di Monte del Re, Andrea Vezzani di Ca’ Matilde di Quattro Castella (RE) e Luca Marchini de L’Erba del Re sempre di Modena.

 

Per informazioni sulle modalità di partecipazione alla sessione pomeridiana e/o alla cena (entrambe aperte al pubblico): isensi@cheftochef.eu, oppure Luigi Franchi 331 6872138 e Franco Chiarini 347 7827175.

 

Caratteristiche fondamentali del progetto “iSENSI”:

– integrare la logica delle denominazioni (DOP, IGP, ecc.) con una verifica costante della qualità dei prodotti e con l’assunzione di responsabilità dei professionisti della filiera;

– l’analisi “scientifica” dei prodotti come strumento conoscitivo su cui innestare il massimo di espressione sensoriale soggettiva, creativa, emozionale;

– un’analisi sensoriale sulle/delle materie prime nelle diverse specificità integrata con l’analisi dei prodotti nella loro elaborazione in cucina.

 

I risultati che scaturiranno da questo percorso permetteranno di:

– avviare un costante rapporto fra tecnici/analisti e chef per costruire un’attività permanente rivolta all’innovazione, all’analisi dei prodotti e alla loro elaborazione in cucina;

– produrre materiale di divulgazione scientifica e video da proiettare a EXPO 2015;

– costruire mappe agili ma precise, semplici ma ricche d’informazioni e indicazioni sul “dove andare per capire, gustare e acquistare” prodotti eccellenti, anche a fini turistici.

 

“iSENSI” è un progetto CheftoChef con C.R.P.A, C.R.P.V., Dinamica, Astra, in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna, Regione Emilia-Romagna, Confagricoltura Emilia-Romagna.

CheftoChef – emiliaromagnacuochi(www.cheftochef.eu) è l’associazione di cuochi e patron dell’Emilia Romagna, dei professionisti del gusto attenti alla qualità dei prodotti e al coinvolgimento dei consumatori. Oltre agli chef sono associati anche i migliori produttori e fornitori di prodotti agroalimentari e i gourmets di riferimento. Presidente dell’associazione è Igles Corelli, Vicepresidente Massimo Bottura.

 

Ufficio stampa CheftoChef: Pierluigi Papi, tel. 338 3648766 info@pierluigipapi.com

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato