Clicca, guadagna e dona, con Tazbau

cane_tazbau

Abbiamo scoperto Tazbau durante un evento organizzato da associazioni di volontariato. Ci è piaciuta l’idea di una startup italiana, giovane e con finalità etiche; quindi volentieri abbiamo pensato di promuovere il loro progetto! Bene ora  lasciamo  a loro la parola (n.d.r)

Tazbau è un’idea innovativa nata dalla necessità di unire benefici per le Associazioni di beneficenza, gli utenti e gli inserzionisti. Lo slogan dell’azienda infatti è Tazbau clicca, guadagna, dona.

L’obiettivo è quello di creare un sito che potesse creare un nuovo modo di fare pubblicità e al contempo essere un sostegno per le Onlus e per gli utenti che si iscrivono. Infatti le aziende che vogliono pubblicizzare la propria attività potranno inserire un annuncio con un banner e gli utenti che si iscrivono al sito potranno guadagnare semplicemente cliccando sul banner.

In questo modo si avrà la possibilità di redistribuire gli investimenti pubblicitari delle aziende coinvolte alle Associazioni affiliate e agli utenti che cliccano. Contemporaneamente le Onlus riceveranno una parte dei ricavi

Responsabilità sociale e business sono i collanti del progetto, giunto in finale al concorso WWW de il Sole 24 Ore per la sezione Interactive Advertising and Media Best Integrated Campaign.

Il successo dell’idea sta avanzando con riscontri positivi da parte di utenti e Onlus. Per informazioni e iscrizioni visitate il sito : www.tazbau.com.

Maggiori info:

http://blog.tazbau.com/faq-beneficenza-e-onlus

 

Potrebbe interessarti anche:

“Puglia in fermento” : la birra artigianale a Eataly Bari

Una vera e propria festa delle birre artigianali pugliesi, quella che si svolgerà da venerdì 4 a domenica 6 ottobre a Bari. Eataly Bari apre infatti le porte ad un evento interamente dedicato alla produzione artigianale di birra, con un particolare focus sulla realtà pugliese: “Puglia In Fermento”.

Eataly Bari celebra i primi due mesi di apertura ospitando 14 birrifici nel cortile interno al punto vendita, dove verrà allestita un’area completamente dedicata alla spillatura di oltre trenta birre artigianali. Qui i mastri birrai, spillatori e teku faranno da contorno al vero e indiscusso protagonista di questo grande evento: la birra artigianale: fenomeno che è in ascesa in Italia con un numero sempre maggiore di estimatori. I visitatori, muniti di teku, potranno degustare le etichette presenti e, qualora volessero, acquistare i prodotti direttamente all’interno di Eataly.

Per completare l’iniziativa, sarà possibile gustare piatti legati alla tradizione dello street food, ideali per accompagnare la selezione di birra proposta dai birrifici invitati. Gli hamburger con il Giotto de “La Granda”, gli hot dog, le olive all’ascolana, le piadine dei fratelli Maioli e le bombette della macelleria di Michele Cito sono gli abbinamenti gastronomici proposti durante l’evento.

[ad#ad-1]

In aggiunta, il programma prevede numerosi appuntamenti legati al mondo birraio e non solo: seminari, workshop, musica e street art arricchiranno la programmazione dell’evento.

I birrifici che partecipano all’evento:

 

  • Birra Baladin
  • Birra del Borgo
  • B94
  • Birranova
  • Birrificio Leverano
  • Birrificio Svevo
  • Birra Duan
  • Birrificio Artigianale Castel del Monte
  • Birra Artigianale Gruit
  • Birrificio Artigianale I Peuceti
  • Piccolo Birrificio Indipendente Decimo Primo
  • La Birreria di Eataly
  • I Birrogastrofonici
  • Birrificio Grolsch

 

L’inaugurazione di “Puglia in Fermento” si terrà venerdì 4 ottobre alle 18.00 presso il Centro Congressi al primo piano di Eataly Bari.

 

Orari: venerdì 4 ottobre dalle 18 alle 24, sabato 5 e domenica 6 dalle 12 alle 24

 

Facebook: Eataly Bari

 

Twitter: @EatalyBari

 

Instagram: Pugliainfermento

Potrebbe interessarti anche:

Invasioni digitali a Vitorchiano (VT) il 28 Settembre

In occasione delle giornata del Patrimonio il 28-29 settembre si svolgeranno molte iniziativ per valorizzare il  patrimonio culturale del Bel Paese. Da qualche tempo si svolgono le cosidette “invasioni digitali”, in modo giovane e divertente di promuovere siti di particolare interesse turistico-culturale, storico-artistico archeologico e museale italiano.

Una promozione a costo zero che si avvale dei social network per la diffusione in rete di posti bellissimi ed interessanti che vale la pena visitare, gustare, condividere. In pratica ci si da appuntamento in un dato luogo e in un’ora prestabilita e da là si INVADE il sito scelto.. si fotografa, si condivide, al termine il gruppo partecipante posta in rete una foto con il cartello “invasione compiuta”.

Tra le tante iniziative in programma che potrete trovare anche sul sito delle invasioni www.invasionidigitali.it vi segnaliamo quella che si svolgerà a Vitorchiano, uno dei borghi medievali più belli del centro Italia, bandiera arancione, situato nella Provincia di Viterbo.

L’invasione è prevista il 28 Settembre 2013, per le ore 10, con appuntamento fuori le mura (a Porta Romana), dove ai partecipanti verrà consegnato il kit dell’invasore.

Alle 10.30 visita guidata al centro storico con visita anche dell’Archivio storico, della Sala Consigliare e della Torre Comunale. Sosta alla “cantina della ..casa del Vescovo” per una colazione a base di prodotti tipici (a scelta un tagliere salato o  dolce per soli 3€ compreso anche vino locale o bevande).. per pranzo ci si può fermare in uno dei ristorantini del posto. Il pomeriggio l’appuntamento di replica a partire dalle ore 15!

Vitorchiano stupisce gli ospiti perché, nel visitarlo, sembra di fare un salto indietro nel tempo, tra mura merlate, torri, chiese antiche, vicoli intriganti, terrazze panoramiche, fontane e lavatoi, scorci affascinanti e pittoreschi, rupi di tufo, case arrocate.

Con l’occasione si può pensare di fermarsi per un weekend nella Tuscia.. a soli sei km da Vitorchiano, si può visitare sabato sera la bella Villa Lante a Bagnaia, insignita nel 2011 parco più bello d’Italia, con visite guidate per l’apertura straordinaria serale dalle 20 alle 24 ; nell’ambito dell’iniziativa “Una notte al Museo”. A dieci minuti di macchina da Vitorchiano da non perdere il famoso Parco dei Mostri di Bomarzo, giardino del Cinquecento ricco di sorprese per il divertimento di grandi e piccini.

Da visitare anche Viterbo, la città dei papi a soli quindici minuti da Vitorchiano..!

 

vitorchiano2_n

 

 

Potrebbe interessarti anche:

A Pedaso (FM) tutto pronto per “Puliamo il mondo”, venerdì 27 settembre 2013

Venerdì 27 settembre torna a Pedaso l’appuntamento con Puliamo il Mondo, la piu’ famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente.

 

Tante le iniziative dedicate all’educazione ambientale sviluppate dal piccolo centro di Pedaso, per combattere il degrado e sviluppare una coscienza ambientale anche e soprattutto nei più piccoli.

Una stretta collaborazione con il Circolo locale di Legambiente Fermano TERRAMARE ed in particolare con il giovane e attivo presidente Andrea Bagalini soddisfatto per la partecipazione di tutto il territorio fermano, che così commenta:<l’adesione a queste iniziative dimostra la sensibilità e l’interesse alle tematiche ambientali da parte delle amministrazioni, il comune di Pedaso è un esempio,uno dei più attivi, sono molte le attività dedicate all’ambiente condivise con loro, un impegno che grazie alla passione di tanti volontari stiamo portando avanti in molte parti del nostro territorio>

“Diventa protagonista! Diventa il custode del tuo territorio”. È l’invito di questa ventunesima edizione di Puliamo il mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia dall’associazione ambientalista, che vedrà a Pedaso la collaborazione con la Scuola Primaria, in particolare delle classi 3°, 4° e 5°.

 

Una giornata, quella di venerdì che vedrà anche quest’anno tantissimi volontari impegnati per ripulire ma soprattutto per imparare a non sporcare , rendendo più bella e vivibile la cittadina di Pedaso.

Il ritrovo è previsto alle ore 9,oo presso la Piazzetta del centro storico alla presenza del Sindaco Barbara Toce, dell’Assessore all’Ambiente Paolo Concetti che a nome dell’amministrazione comunale daranno inizio alla giornata.

Soddisfazione da parte del ViceSindaco Paolo Concetti :< Pedaso si sta caratterizzando per un’attenzione particolare all’ambiente, crediamo fermamente che ognuno di noi attraverso semplici, piccole ma efficaci azioni giornaliere può produrre un reale e significativo cambiamento preservando e valorizzando la bellezza del nostro paese.>

Pedaso, dal rapporto rifiuti regione Marche, è il primo comune della Provincia di Fermo per la raccolta differenziata con una media sul 2012 di oltre il 71% di differenziata.

Prossimamente premiato come Comune Riciclone, sta lavorando per mantenere e migliorare un risultato importante sotto il profilo dei rifiuti, attraverso un’attenta politica di salvaguardia ambientale.

 

 

Per maggiori informazioni: http://www.puliamoilmondo.it

 

Potrebbe interessarti anche:

Dal 27 al 29 settembre 2013 torna Puliamo il mondo, iniziativa di Legambiente

Dal 27 al 29 settembre torna l’appuntamento con Puliamo il Mondo, la più famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai

I lavoratori e le aziende italiane danno una mano a Puliamo il Mondo 2013. La XXI edizione della più grande azione di volontariato mondiale vede tra i suoi volontari centinaia di lavoratori di aziende: manager, impiegati, tecnici, addetti alla vendita, operai e autisti. Per un week end smettono i panni indossati quotidianamente e mettono quelli del volontario di Legambiente… per l’ambiente, per la loro comunità, il territorio di tutti, la bellezza del Paese.

“Puliamo il Mondo è soprattutto volontariato e, seppure organizzato con più sobrietà degli anni scorsi, non risente dei cali della crisi –afferma Andrea Poggio, vice direttore di Legambiente-. Il desiderio di fare comunità nei quartieri delle nostre città e nei territori, per provare a fine giornata il piacere di aver lasciato il mondo più pulito e bello, è oggi più forte che mai. Questa la forza di Puliamo il Mondo: è significativo che nel momento in cui i comuni non riescono pagare le iscrizioni e le assicurazioni per favorire la partecipazione delle scuole, si trovino imprese che ci aiutino. Così come altre imprese, piccole e grandi, come è il caso di Snam che da 11 anni consecutivi è main sponsor dell’iniziativa, che coinvolgono e si fanno direttamente partecipi dell’organizzazione dei propri dipendenti-volontari per affiancarsi ai settecento circoli territoriali di Legambiente. La grande coalizione di Puliamo il mondo quest’anno, più che in passato, è cresciuta grazie all’impegno di centinaia di imprese, molte delle quali non hanno neppure voluto farlo sapere. A tutte grazie, a nome delle centinaia di migliaia di volontari che vedremo in tutta Italia il 27, 28 e 29 settembre”.

Ampio e forte il coinvolgimento di imprese, consorzi, cooperative che hanno scelto Puliamo il mondo come progetto al quale aderire, in sintonia con i valori del lavoro, dei lavoratori e dell’impresa sostenibile. L’invito a partecipare al week end che vedrà centinaia di migliaia di volontari in tutta Italia registra un’ampia partecipazione e orgoglio per l’adesione alla proposta di Legambiente. Tanti i modi a disposizione delle imprese per aderire: donando alle scuole e le comunità locali i kit per la partecipazione alle azioni di pulizia di Puliamo il mondo, organizzare l’adesione dei loro dipendenti alle giornate di volontariato, fare una donazione. Aderite, siete ancora in tempo! Ecco come alcune aziende hanno deciso di scendere in campo con i circoli di Legambiente per Puliamo il Mondo 2013.

Snam da oltre 10 anni sostiene Puliamo il Mondo. Quest’anno, come ogni anno, saranno circa 600 i volontari che riceveranno i kit di pulizia di Puliamo il mondo: alcuni organizzeranno le giornate di volontariato con la famigli altri invece come Carla Canevari parteciperanno alle giornate di pulizia con una scuola. Carla lavora in Snam da 25 anni e, all’interno dell’unità Sostenibilità, si occupa di organizzare e realizzare progetti educativi sul territorio volti a rafforzare il rapporto dell’azienda con i suoi stakeholder. Carla parteciperà insieme ai circa 80 alunni delle scuole elementari di Bordolano, la cittadina in provincia di Cremona che ospiterà un nuovo sito di stoccaggio del gas naturale, alle operazioni di pulizia del paese. “Snam – racconta Carla – è impegnata in progetti educational sul territorio rivolti agli istituti scolastici e alle comunità locali, che vedono coinvolti, oltre all’azienda, le istituzioni, le associazioni ambientaliste e altri enti interessati”. Nella mattinata di venerdì 27 Settembre i bambini, assieme agli insegnanti, lasceranno la scuola e, dotati del Kit di Puliamo il Mondo donato da Snam (cappello, guanti, pettorina e sacchi), si metteranno all’opera per le vie del paese, nei giardini comunali e lungo l’argine del fiume Oglio, ripulendoli dai rifiuti. Al termine della giornata, gli studenti si ritroveranno sotto “Tino”  l’albero gonfiabile simbolo delle iniziative con le scuole. A tutti verrano donate delle lattine contenenti un seme di abete da far crescere e germogliare.
Quelli di Wind hanno messo il vento in poppa a Puliamo il Mondo: circa 150 lavoratori della mobile company nelle città di Milano, Napoli, Palermo e Roma parteciperanno alla giornata di volontariato. A Milano per la pulizia dei giardini dell’ex Opg Paolo Pini con lo sfalcio della vegetazione che ostruisce i camminamenti di questa struttura di 300.000 mq e raccogliendo i rifiuti abbandonati; a Napoli in collaborazione con Legambiente Pozzuoli Campi Flegrei ripuliranno la Foresta di Cuma, Area Flegrea, Monte di Cuma. A Palermo circa 30 lavoratori Wind si danno appuntamento in un luogo che diventerà simbolo di giustizia e rinascita per la cittadinanza, il nuovo parco intitolato ‘Ninni Cassarà’, un’area che resituirà a Palermo un ‘giardino della memoria e un paradiso ritrovato’. Altri 30 lavoratori Wind a Roma contribuiranno alla pulizia dei giardini di piazza Sabaudia con la raccolta dei rifiuti abbandonati e rimettendo ordine in questa area verde degradata per porgerla nuovamente alla cittadinanza.

I dipendenti di Kpmg seguono da anni le attività di Puliamo il Mondo, anche durante tutto l’anno, contribuendo alla pulizia di diverse aree verdi nelle città italiane. Per quest’edizione di Puliamo il Mondo circa 180 dipendenti prenderanno parte ad esempio al campo di volontariato alla Cascina Mulini Asciutti di Monza e alla pulizia dei giardini dell’area dell’ex Opg Paolo Pini di Milano in collaborazione con l’associazione ‘Il giardino degli Aromi’. Queste due aree sono diventate un appuntamento consolidato dell’azienda, che nel tempo ha contribuito al loro mantenimento. Sono oltre una ventina i capoluoghi dove i dipendenti di Kpmg prenderanno parte alle giornate di Puliamo il Mondo.

Ups, corriere espresso e consegna pacchi nel mondo, ha partecipato a Puliamo in mondo con uno speciale gruppo di lavoro che si è fatto carico di ripulire parte del Parco Lambro di Milano in collaborazione con  le Guardie Ecologiche Volontarie, le attività dei dipendenti Ups proseguiranno anche nei prossimi mesi.

Edp, azienda attività del campo delle energie rinnovabili per Puliamo il Mondo partecipa ad un’attività di sensibilizzazione promossa da Legambiente presso una scuola primaria di Milano. Circa 10 dipendenti daranno manforte nell’attività educativa e di animazione rivolta ai più piccoli.

Alla pulizia delle sponde del fiume Lambro sono stati chiamati a partecipare i collaboratori di FedEx Express Italia per dedicarsi il cinque ottobre della manutenzione del verde insieme ai volontari di Legambiente del circolo Alex Langer di Monza. Questo circolo promuove il progetto ‘Oasi del Lambro’ in un’area ricca di acqua, alla confluenza del Lambro e del Lambretto con suoli e gradi di umidità diversi che permettono lo sviluppo di una flora e una fauna particolare, oltre a contenere opere di ingegneria idraulica del 1700 e 1800.

Trenta lavoratori di Dhl, con famiglie e bimbi inclusi, prendono parte invece alla giornata del 29 settembre a Monza per la pulizia dell’area Mulini Asciutti nella bellissima e verde cornice del parco di Monza, la magica struttura del primo ‘800, tagliata in due blocchi simmetrici dalla roggia Mulini Asciutti, che lo attraversa azionando le sei pale che una volta muovevano un mulino. Oggi parte della struttura è stata recuperata grazie ai volontari e a Puliamo il Mondo e d’estate la struttura ritorna ad essere una risorsa del territorio come centro didattico ricreativo. Grazie anche ai volontari di Puliamo il Mondo…

Il ruolo delle imprese per Puliamo il mondo si è concretizzato anche nelle borse riutilizzabili donate da Coop a Puliamo il Mondo e che ogni volontario riceve nel proprio kit di pulizia (insieme a guanti, pettorina, cappellini, depliant e tutto l’occorrente); la borsa è dedicata con tanto di grafica all’iniziativa di Puliamo il Mondo e prodotta da una azienda italiana con il 30 per cento di plastica riciclata post consumo.

Ma ci sono anche le aziende che hanno donato alle scuole per permettere agli studenti di partecipare a Puliamo il Mondo. Con un kit distribuito a circa 3.800 studenti in tutta Italia per andare a caccia di rifiuti, Ecodom – Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici – ha rinnovato il proprio sostegno a Puliamo il Mondo riportando l’attenzione sul corretto trattamento dei RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (frigoriferi, lavastoviglie, condizionatori, forni, cappe, televisori, pc, ecc) e rilanciando in occasione di Puliamo il Mondo la campagna di sensibilizzazione RAEEporter.

Quest’anno Puliamo il Mondo è realizzato in collaborazione con 20th Century Fox Home Entertainment, in occasione dell’uscita di “Epic” in Blu-ray 3D, Blu-ray,DVD e Digital HD lanciato il 5 settembre. Protagonisti e volto della campagna sono, infatti, gli esilaranti personaggi della foresta di “Epic”, pronti a ricordarci l’importanza della salvaguardia del pianeta terra e di quanto possa essere divertente dare il proprio contributo per tutelare la natura che ci circonda. I personaggi di Epic compaiono anche nelle locandine affisse a ‘missione compiuta’ per segnalare che l’area è stata ripulita dai volontari di Puliamo il Mondo.

Anche Poste Italiane si è messa in gioco per Puliamo il Mondo. Grazie alle ‘Poste’ e alla loro  infrastruttura logistica e tecnologica più grande e capillare d’Italia abbiamo potuto consegnare i ‘pacchi’ di Puliamo il Mondo 2013 in tutta Italia riuscendo a soddisfare il più piccolo comune e la più distante scuola del Paese in attesa dei ‘kit’ per i volontari.

“Facciamoli sgommare” è stata l’altra iniziativa che ha visto insieme aziende e Puliamo il Mondo, questa volta per il ritiro di pneumatici abbandonati. Grazie ad EcoTyre (Consorzio di raccolta e gestione degli pneumatici fuori uso) e al partner tecnico Hankook in occasione delle giornate di volontariato, verranno ritirati gratuitamente gli pneumatici raccolti in 50 luoghi evento in tutta Italia con tre eventi straordinari a Ovada (Piemonte) Ripi (Lazio) e Cercepiccola (Molise). Inoltre Hankook ha coinvolto 14 aziende associate in tutta Italia invitandole ad unirsi a Puliamo il Mondo e fornendo loro i kit e la lista degli eventi locali del week. Vi faremo sapere come è andata!

Puliamo il Mondo, con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). In collaborazione con Anci, Fiseassoambiente. Con il contributo di Snam; partner tecnici Coop, Ecodom, EcoTyre, 20th Century Fox Home Entertainment, Federambiente, Hankook, Poste Italiane. Media partner Greenews.info, La Nuova Ecologia. Webpartner Pubblico-online.it, Bioecogeo, Alternativasostenibile.it, Stilenaturale.com, E-gazette.it, Tafter.it, Babele.tafter.it Smartcityjournal.com, Zerounoweb.it, Ecodallecitta.it.

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato

Le Fettucine Alfredo di Alfredo alla Scrofa (Roma) conquistano anche noi

La comune passione di tutto lo staff di questo sito è la cucina, quella genuina e tipica.

Lo si intuisce dalle recensioni pubblicate sul nostro spazio di Tripadvisor: siamo sempre alla ricerca di locali caratteristici dove sia possibile mangiare cibi genuini, senza chef che hanno la smania di emulare i grandi maestri dei fornelli televisivi.

Stavolta invece, senza volerlo ci siamo ritrovati  faccia a faccia con una vera star della gastronomica: le fettuccine Alfredo.

fettuccine Alfredo-300x200Stiamo parlando del piatto italiano più noto all’estero, assieme alla pizza. Le fettuccine Alfredo nascono dalla creatività di Alfredo di Lelio, proprietario dello storico ristorante Alfredo in via della Scrofa (a pochi passi da piazza Navona) di Roma. Nel 1914 Alfredo, durante la gravidanza della moglie, ebbe l’idea di creare una ricetta semplice che fosse digeribile e allo stesso tempo in grado di dare energia. Scelse gli ingredienti tipici della tradizione gastonomica italiana: la pasta e il formaggio (parmigiano). Nacquero così le fettuccine Alfredo: un piatto che nel ventesimo secolo, con la sua semplicità ha conquistato i VIP di tutto il mondo, portando nel locale di via della Scrofa (che oggi si chiama “Alfredo alla Scrofa“)

Siamo sinceri, quando un nostro amico ci parlò delle fettuccine Alfredo cademmo dalle nuvole e subito dopo aver sentito il suo racconto pensammo alle classiche fettuccine “burro e parmigiano” che vengono cucinate ai bambini o agli ammalati.

Nulla di più sbagliato e solo dopo aver assaggiato le fettuccine Alfredo nel ristorante Alfredo alla Scrofa ci siamo resi conto della bontà di questo piatto (che a dire il vero qualcuno di noi ha provato a rifare a casa, ma ottenendo risultati non all’altezza delle originali)

Il locale Alfredo alla Scrofa si trova a pochi passi da piazza Navona, in una via abbastanza tranquilla e già dall’ingresso è possibile vedere l’ampia sala con le foto autografate dei VIP che nel corso del novecento si sono fermati in questo locale per assaggiare le famose fettuccine Alfredo. Personale gentilissimo  e sorridente ci ha accompagnato al tavolo per poi prendere le ordinazioni.

Abbiamo iniziato con antipasti misti con salumi vari (ottimi il prosciutto crudo, la mozzarella di bufala  e la finocchiona) e verdure in pastella fritte, per poi prepararci al momento più atteso: l’arrivo delle fettuccine Alfredo, un momento che ha il suo rituale, con la consegna delle posate d’oro al capotavola (o al festeggiato ).

Le fettuccine Alfredo sono arrivate, fumanti, in prossimità del nostro tavolo. Qui l’abile cameriere ha provveduto alla mantecatura: muovendole con abilità nel vassoio  le fettuccine, ricoperte di formaggio grattugiato, iniziano a formare una sorta di salsa omogenea (grazie alla presenza di acqua di cottura) con l’inconfondibile sapore di parmigiano (che effettivamente è presente in abbondanza in questo piatto!)

Il risultato non ha nulla a che vedere con le fettuccine in bianco con burro e parmigiano che mangiano i bambini, qui la pasta (sottilissima, delicata!) si scioglie quasi in bocca e il condimento formato grazie alla mantecatura ha un aspetto cremoso e un gusto di parmiggiano inconfondibile e piacevolissimo.

Raccontare la sensazione che si prova mangiando le fettuccine Alfredo in un locale simile, in cui ogni angolo ripropone immagini delle personalità che hanno fatto la storia del ventesimo secolo è impossibile. Per cui invitiamo tutti quanti a fare un salto in questo locale per provare questa sensazione!

I prezzi del locale sono simili a quelli degli altri locali in zona Roma centro, possiamo assicurare che dopo aver mangiato le fettuccine Alfredo sarete talmente appagati che potrete anche rinunciare al secondo, noi (notoriamente viziosi) ci siamo concessi il dolce : tiramisù Alfredo e cassata siciliana (abbiamo condiviso le porzioni perchè fare il bis di dolci sarebbe stato impossibile!). Fare pranzo con un budget non troppo esagerato è quindi possibile e pensiamo che valga la pena togliersi la soddisfazione di pranzare in un locale simile.

PS: nella nostra visita da Alfredo alla Scrofa siamo stati accompagnati da due cuochi, che in questa occasione ovviamente erano in veste di commensali e che hanno condiviso in pieno il nostro parere sul locale e sul cibo: qualità alta e prezzi adeguati (ma non esagerati!).

 

 

Potrebbe interessarti anche:

“Gustando il medioevo” sabato 14 settembre a Sant’Elpidio a Mare (FM)

Rivive il Medioevo in una serata unica ed emozionante: sabato 14 settembre torna GUSTANDO IL MEDIOEVO. CENA MEDIOEVALE SOTTO LE STELLE, l’evento più gustoso ed esclusivo dell’estate organizzato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo di Sant’Elpidio a Mare (prov. Fermo)  insieme alla Contrada San Martino che, anno dopo anno, si è arricchito di importanti novità riscuotendo sempre uno straordinario consenso di pubblico.

In un contesto storico d’eccezione, come la bella sede della Contrada San Martino, dentro le antiche mura di Sant’Elpidio a Mare, si potrà rievocare il mistero di questa epoca così straordinaria che tanto ancora affascina con le sue suggestioni, le sue storie e le sue leggende.

Sarà dunque un viaggio sognante a ritroso nel tempo, tra le delizie, i sapori ed i colori di una cena a corte, grazie alla fedele ricostruzione fedele di un autentico banchetto nobiliare, dove piatti, rappresentazioni, giullarate e cortigianerie si fonderanno per avvolgere gli spettatori.

Una volta accomodati ai tavoli, infatti, inizierà la cena che sarà servita secondo i lenti servizi di “cucina” e di “credenza” di una volta, con ricche portate elaborate sulla base di ricettari medioevali per gustare sapori e aromi di un tempo.

Tra le mura amiche del Palazzo degli Agostiniani, nel cuore di Sant’Elpidio a Mare, la suggestione sarà tale che sembrerà di avere a fianco le ombre di nobili cavalieri, signorotti e dame che richiamano alla memoria lo splendore di antiche casate, per trascorrere, così, una serata romantica, indimenticabile, in ricordo d’altri tempi, altri mondi, altri suoni e altre voci.

 

contatti:

 

 

Assessorato alla Cultura del comune di Sant’Elpidio a MAre

Piazzale Marconi n. 14/f – 63811 Sant’Elpidio a Mare

Tel. n. 0734-8196.372/373 Fax n. 0734-8196.379

www.santelpidioamare.it    

culturaeturismo@santelpidioamare.it

UNA SERATA MAGICA PER TUFFARSI NEL MEDIOEVO.

NUOVO APPUNTAMENTO CON “GUSTANDO IL MEDIOEVO”

SANT’ELPIDIO A MARE – Rivive il Medioevo in una serata unica ed emozionante: sabato 14 settembre torna GUSTANDO IL MEDIOEVO. CENA MEDIOEVALE SOTTO LE STELLE, l’evento più gustoso ed esclusivo dell’estate organizzato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo insieme alla Contrada San Martino che, anno dopo anno, si è arricchito di importanti novità riscuotendo sempre uno straordinario consenso di pubblico.

In un contesto storico d’eccezione, come la bella sede della Contrada San Martino, si potrà rievocare il mistero di questa epoca così straordinaria che tanto ancora affascina con le sue suggestioni, le sue storie e le sue leggende.

Sarà dunque un viaggio sognante a ritroso nel tempo, tra le delizie, i sapori ed i colori di una cena a corte, grazie alla fedele ricostruzione fedele di un autentico banchetto nobiliare, dove piatti, rappresentazioni, giullarate e cortigianerie si fonderanno per avvolgere gli spettatori.

Una volta accomodati ai tavoli, infatti, inizierà la cena che sarà servita secondo i lenti servizi di “cucina” e di “credenza” di una volta, con ricche portate elaborate sulla base di ricettari medioevali per gustare sapori e aromi di un tempo.

Tra le mura amiche del Palazzo degli Agostiniani, nel cuore di Sant’Elpidio a Mare, la suggestione sarà tale che sembrerà di avere a fianco le ombre di nobili cavalieri, signorotti e dame che richiamano alla memoria lo splendore di antiche casate, per trascorrere, così, una serata romantica, indimenticabile, in ricordo d’altri tempi, altri mondi, altri suoni e altre voci.

Potrebbe interessarti anche: