Fritto misto all’italiana 2013 ad Ascoli Piceno dal 24 Aprile al 1 Maggio

Ad Ascoli Piceno dal 24 Aprile al 1° Maggio torna Fritto Misto,
l’ evento giunto alla nona edizione lo scorso anno ha avuto, dichiarano gli organizzatori, oltre 75.000 visitatori.

Fritto misto all’italiana, propone per l’edizione 2013 tante  stuzzicanti novità in un viaggio di sapori tra le fritture tradizionali italiane e straniere, in compagnia di esperti, chef e… Fritti dal Mondo!

E’ facile intuire come mai sia nata ad Ascoli Piceno una simile inziiativa: Ascoli è la patria dell’ oliva fritta all’ascolana,  alimento che,  ricordano gli esperti, si basa sull’Oliva Ascolana DOP ripiena e fritta; occorre quindi diffidare dalle imitazioni.

Ascoli capitale del fritto, con l’oliva ascolana che sarà la regina della manifestazione, ma saranno presenti i fritti da tutta Italia: la Sicilia con gli arancini e i cannoli, Napoli con il classico cuoppo riempito di pasta cresciuta, palle di riso e scagliuozzi; ed ancora, l’ Emilia con il gnocco fritto, la Ligura con i friscieu, la Puglia con il panzarotto. Non mancheranno i fritti di pesce,  tipici delle regioni bagnate dal mare.

Fritto misto all’italiana guarda pero’ anche all’estero, con il tipico fish and chips anglosassone, passando per i churros spagnoli, e la tempura giapponese.
Fritto Misto è l’evento che celebra una tra le più antiche e diffuse tecniche di cottura, sfidando pregiudizi e luoghi comuni che spesso tendono a mettere al bando la frittura, perchè ritenuta dannosa per la salute.  Basta seguire alcune regole d’oro come la scelta dell’olio, sottolineano gli organizzatori – a Fritto Misto si usa per friggere esclusivamente olio di oliva – si presta attenzione  alla sua temperatura, al punto di fumo, ed al suo frequente cambio (nell’edizione 2012 sono stati tuilizzati 6000 litri di olio) ,  in questo modo si può ottenere un eccellente prodotto senza riflessi negativi per la salute.
Fritto Misto è un festival unico in Italia, che ospita nella sua grande cucina di Piazza Arringo ad Ascoli Piceno, cuochi provenienti dall’Italia e dal Mondo, mettendo a confronto tradizioni ed esperienze che hanno radici molto diverse tra loro.
Da quest’anno Fritto Misto inaugura anche un gemellaggio con i grandi cibi di strada, ospitando il panino con il lampredotto, un must della cucina fiorentina.
Il pubblico della kermesse potrà inoltre divertirsi ad abbinare oltre cinquanta tipi di fritture tra tipicità salate – carne, pesce, verdure – e dolci, con gli eccellenti vini delle Marche e con pregiate birre artigianali.

Vai al sito di Fritto Misto all’ italiana

Potrebbe interessarti anche: