Eating Piceno: food blogger ed artisti alla scoperta dei sapori del piceno

Eating Piceno è un progetto promosso da BIM Tronto, Camera di Commercio e Confindustria Ascoli Piceno, con la partecipazione di Confindustria Servizi, Sorgenti Comuni e Terre del Piceno, avente l’obiettivo di promuovere il Piceno attraverso l’enogastronomia locale, sfruttando le opportunità di visibilità date dai canali web di ultima generazione.

Nello specifico un social media team selezionato- composto da 6 food blogger, 2 fotografi e 2 videomaker- avrà il compito di sperimentare e raccontare le eccellenze agroalimentari e le tipicità enogastronomiche che caratterizzano il nostro territorio. L’esperienza sarà documentata da materiali multimediali (post, foto e filmati) che contribuiranno a rilanciare l’immagine e la cucina del Piceno a livello nazionale.

Una full immersion di 5 giorni in cui si andrà alla scoperta dell’anice verde di Castignano, del pesce azzurro del Mar Adriatico, dell’arte dei birrai, dell’immancabile oliva tenera ascolana doc e dell’olio, della Mela Rosa dei Sibillini e così via, senza dimenticare la grande tradizione vitivinicola.

Il tour sarà preceduto dal “Marche Food Camp”, un intenso pomeriggio in cui esperti, startupper, operatori, e appassionati, ospiti presso l’Istituto Alberghiero “Buscemi” di San Benedetto del Tronto, si confronteranno sui temi legati al cibo e alla tecnologia.

Il progetto, primo in Italia nel suo genere, pone le basi per una promozione delle tipicità in chiave 2.0 e mira non solo ad attrarre quel turismo di nicchia, ma sicuramente in forte espansione, legato alla ricerca dell’esperienza enogastronomica unica, ma anche ad aumentare il grado di mobilità interna di coloro che già sul territorio insistono.

Ad oggi, tramite il sito www.eatingpiceno.it ove è postata la pagina provvisoria per scaricare bando e candidarsi a far parte del social media team, sono pervenute oltre 80 richieste di adesione. Tutte le proposte verranno valutate da un’apposita commissione con il supporto di strumenti innovativi che riescono a mettere in evidenza l’influenza e il seguito mediatico che il “blogger” ha nel web.

La candidature scadranno lunedì 11 febbraio e, sempre sul sito, verranno pubblicati i nominativi dei prescelti entro il 13 febbraio.

L’evento si inaugurerà con la sessione plenaria del “Marche Food Camp” il pomeriggio del 26 febbraio. Il tour in cui i giovani prescelti si cimenteranno, anche ai fornelli, inizierà il giorno seguente a San Benedetto del Tronto e si concluderà ad Ascoli Piceno domenica 3 marzo, facendo tappa in numerose località e nelle sale di altrettanti ristoranti partners del progetto. Tutto il programma e i relativi menù saranno anch’essi a breve pubblicati nel web e verranno promossi verso il pubblico che potrà partecipare a tutti i momenti culinari del tour.

Il format prevede delle giornate in cui si andrà prima alla ricerca delle materie prime, sia sul campo sia nelle attività del territorio, quindi le stesse verranno elaborate nelle varie ricette che, per qualche motivo, sono legate al Piceno: ricette tipiche della tradizione o preparazioni del passato cadute in disuso, le chicche da scoprire come pure la cucina della tradizione monastica.

Grande soddisfazione espressa dal Presidente di Confindustria Ascoli Piceno, Bruno Bucciarelli e dal Presidente del BIM, Luigi Contisciani che vedono nella promozione innovativa la strada da percorrere.

Il progetto verrà supportato in tutta la sua durata da Sorgenti Comuni e Terre del Piceno, oltre che da esperti di riconosciuta autorevolezza, che decanteranno la storia e le proprietà delle materie prime prima del loro utilizzo.

 

Potrebbe interessarti anche: