Rally Internazionale San Martino di Castrozza e Primiero, dal 13 al 15 settembre in Trentino

Dal 13 al 15 settembre andrà in scena, in Trentino, la 32ª edizione del «Rally Internazionale San Martino di Castrozza e Primiero», una delle corse italiane con più affascinanti. Una gara che fa parte del Campionato Italiano Rally, ma che in passato è stato per anni inserito nel circuito delle principali gare europee ed internazionali, grazie ad una perfetta organizzazione e ad uno scenario importante come le Dolomiti trentine a fare da cornice alla sfida. Ospite d’eccezione,  il driver polacco della Formula 1 Robert Kubica che attualmente sta partecipando ad alcune gare di rally per tornare in forma dopo il pauroso incidente di un anno e mezzo fa nel quale ha rischiato la vita.
Nel fine settimana scorso si sono chiuse le iscrizioni alle diverse categorie che si sfideranno sui tornanti delle strade trentine nel prossimo weekend.

Quattro, infatti, sono le competizione autonome che si svolgeranno sulle strade del Primiero: il Campionato italiano di specialità, l’Historic Rally (che festeggerà la terza edizione), il Trofeo Rally Asfalto ed il Challenge di 4/5 Zona. A dominare la scena, ovviamente, la sfida scudetto caratterizzata dal duello tra il campione in carica Paolo Andreucci al volante di una Peugeot 207 S2000, e il suo principale avversario stagionale Umberto Scandola, che guida invece una Skoda Fabia S2000.

La corsa tricolore inizierà ufficialmente giovedì 13 settembre alle 18.30 con la passerella delle vetture sul palco di partenza. Poi venerdì 14 gli equipaggi dovranno affrontare tre passaggi cronometrati sulle prove speciali della “Gobbera” (11,14 km con start alle ore 9.25, 11.10 e 14.40) e di “Sagron” (10,87 km con start alle 10.10, 13.40, 15.30) e in serata la prova speciale “San Martino” (start alle 20.10) nel circuito spettacolo disegnato sul piazzale degli impianti sciistici Rosalpina.

Sarà quello il momento in cui entreranno in scena anche le vetture del Tra, del Challenge e dell’Historic per la prima prova cronometrata, con una miscela di emozioni e divertimento che appassionerà il pubblico sugli spalti. In pista le Super 2000 di ultima generazione incroceranno le ruote con le sontuose World rally car e le intramontabili vetture degli storici. Classifiche assolutamente indipendenti, ma si può scommettere che ogni equipaggio sentirà una pressione particolare per il confronto con gli avversari delle diverse categorie e competizioni. Sabato 15 settembre il gran finale con due passaggi su “Manghen” (15,21 km e partenza alle 10.00 ed alle 14.25) e “Val Malene” (26,87 km con il via alle 11 ed alle 15.25), fino all’arrivo a San Martino in piazzale Sass Maor con premiazioni sul palco dalle 17.30.

Potrebbe interessarti anche:

  • Nessun post simile trovato