Alberto Sughi : “Le stanze del tempo” in mostra ad Ascoli Piceno

Si terrà ad Ascoli Piceno, domenica 6 Maggio 2012, alle ore 18.00 presso la Galleria Verdesi (in via delle Canterine), l’inaugurazione della mostra “Le Stanze del Tempo” del noto artista Alberto Sughi, scomparso nel marzo scorso a 83 anni. L’evento sarà presentato dalla giornalista e critico d’arte Alessandra Angelucci.

Sarà esposta una raccolta di venticinque opere tra olii e tempere, realizzate dal maestro Alberto Sughi, che rappresentano la solitudine, il rapporto con la natura, il “teatro d’Italia”, l’amore, l’attesa, i non detti di uomini e donne che non sanno per quale ragione vivere, tutti temi insomma che hanno accompagnato la produzione artistica dell’autore.
La mostra, secondo il critico Angelucci, «condurrà lo spettatore a percepire l’atmosfera elegante dei locali fumosi e bui, che fanno eco agli anni Trenta, dove donne dai volti sensuali, disincantati di fronte allo scorrere del tempo e di ciò che le circonda, vivono la condizione dell’attesa: di un uomo, di qualcuno che le ascolti, di qualcosa che dia sollievo al malessere interiore che le stringe. Un “realismo esistenziale” che si consuma ai tavoli di un Caffè, in un Locale Notturno, tra le luci soffuse di un Piano Bar».
Nella produzione dell’ultimo decennio Alberto Sughi è tornato a meditare su se stesso, ha recuperato i soggetti di vita quotidiana che aveva ispirato le sue prime opere ai tempi del neorealismo cinematografico.

L’artista, nato a Cesena il 5 Ottobre 1928, scomparso a Bologna il 31 Marzo 2012 fu molto amato da Federico Fellini e da Mario Monicelli, i quali presero ispirazione dalle sue opere per le locandine di prestigiosi eventi cinematografici.
Il suo spirito anarchico e ribelle nel 1970 lo spinse a rifiutare la cattedra di pittura all’Accademia di Firenze allora offertagli dal Rettore Colacicchi, perché, disse, «sapevo di non poter guidare altro che la mia mano».
Tra gli eventi prestigiosi a cui Sughi ha partecipato di recente si ricorda la vetrina della Biennale di Venezia dello scorso anno (2011), curata da Vittorio Sgarbi, che ha chiesto ai più autorevoli intellettuali italiani di segnalare artisti che hanno definito con la loro arte il primo decennio degli anni 2000.

Le opere resteranno in esposizione fino al 27 Maggio tutti i giorni secondo i seguenti orari: 10:00 – 13:00 / 17:00 – 20:00 ad ingresso libero.

Per l’occasione, oltre alle opere dell’artista Alberto Sughi, sarà possibile visitare in Galleria le tele di altri noti artisti internazionali, tra i quali: Antonio Bueno, Domenico Cantatore, Mario Schifano, Omar Galliani, Ennio Calabria, Nino Maccari, Umberto Lilloni.

Potrebbe interessarti anche: