Villa Lante:si trova a Viterbo il più bel parco d’Italia

Bagnaia, frazione del comune di Viterbo,  custodisce un tesoro “verde” e di valore inestimabile: il parco di Villa Lante, premiato come il più bel parco d’Italia nella IX edizione del Concorso Parchi e Giardini d’Italia 2011, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, Fai e Aiapp.

Il parco di Villa Lante è un giardino all’italiana del Cinquecento, concepito dall’architetto Jacopo Barozzi da Vignola per volontà del cardinal Gambara nella seconda metà del XVI secolo.

Il Parco si adagia su una superficie di 22 ettari che, all’epoca, lambiva una riserva di caccia. Terrazze, bacini, giochi d’acqua, riflessi, geometrie, fontane, sculture, laghetti, oltre che lievi colline di lecci, platani e querce rendono questo luogo affascinante. Passano in secondo piano le due palazzine cinquecentesche gemelle, Gambara e Montalto, che il Parco circonda e simmetriche rispetto all’asse centrale del giardino, sempre e di nuovo il percorso d’acqua che scende tra statue di peperino e siepi sempreverdi, creando suggestioni incantevoli, fino a placarsi nell’ampio quadrato della Fontana dei Mori del Giambologna.

L’accesso al Parco è gratuito e con la bella stagione moltissime persone lo raggiungono per godersi una piacevole e rilassante passeggiata all’ombra delle antiche querce, magari fermandosi alcuni minuti sul soffice prato ad ascoltare il suono dell’acqua delle fontane; si tratta insomma di una meta obbligata per chi decide di visitare la Tuscia.

L’ingresso alla zona dei Giardini e dei giochi d’acqua è a pagamento presso la biglietteria all’entrata. Il Giardino di Villa Lante è aperto tutta la settimana tranne il lunedì.

Potrebbe interessarti anche: